Cantoni Trading S.r.l. - Repubblica di San Marino
+ 378 0549 977527

Qual è la luce migliore per lo specchio da bagno?

CantoniSuggestioniQual è la luce migliore per lo specchio da bagno?

Qual è la migliore luce per illuminare lo specchio del bagno?  Per curare il viso, truccarsi, farsi la barba: in tanti cercano la soluzione ottimale. Siamo appena tornati da ISH Francoforte e abbiamo visto arredi bagno splendidi e innovativi, con materiali e tecnologie all’avanguardia, in cui tuttavia lo specchio continua ad essere relegato a complemento d’arredo, più o meno decorativo.

Lo specchio, invece, è il cuore pulsante del bagno, attorno al quale organizzare la progettazione dello spazio:  senza uno specchio da bagno illuminato correttamente, è davvero impossibile prendersi cura di se stessi! Cantoni lavora da anni alla ricerca della soluzione migliore e oggi propone una gamma molto ampia di specchi con luce integrata, che coniugano le esigenze d’arredo  con la migliore funzionalità di illuminazione  possibile per lo specchio da bagno.

La migliore luce per lo specchio da bagno è I-light

L’esperienza maturata nel mondo del makeup professionale, per il quale uno specchio con la luce corretta è essenziale, ha permesso a Cantoni di sviluppare I-light, un sistema integrato nello specchio che ricrea con fedeltà la resa cromatica e l’incidenza della luce solare.

I-light non è semplicemente una tecnologia di luce ma un insieme complesso di elementi che, grazie al loro equilibrio, garantiscono la luce ideale, con una particolare attenzione al risparmio energetico.  I-light è dunque la luce migliore per lo specchio da bagno perché è:

  • di  qualità professionale
  • uniforme e sempre uguale nel tempo
  • affidabile e sicura (non emana calore)
  •  non necessita di alcuna manutenzione (garantita per 100.000 h/lavoro)
  • regolabile in intensità (dimmerabile)
  • solare (CRI90, 4200° kelvin)
  • a basso consumo (4W/h per punto luce)

Lo specchio per il bagno deve assolvere anche un ruolo decorativo nella stanza: per questo la gamma Unica prevede che gli specchi con luce I-light possano avere forme diverse e siano arricchiti da cornici e profili sia in materiali tecnici come l’alluminio, con eleganti finiture, forme  e colori che in materiali  naturali, come il legno e la pelle.

Le misure sono davvero tante  ed è possibile anche richiedere uno specchio per il bagno con misura personalizzata.

Lo specchio retroilluminato in bagno: sì o no?

Una risposta una volta per tutte: la retroilluminazione nello specchio per il bagno svolge solo ed esclusivamente una funzione decorativa. Crea atmosfera, può essere lasciata accesa nei momenti in cui il bagno diventa luogo per il relax e il recupero dell’energia.  Ma  non è adatta alla cura del viso.

La soluzione ideale è sintetizzata negli specchi per il bagno della collezione MH Unica by Cantoni: in questa collezione di specchi  Unica, con illuminazione I-light,  è inserito anche un sistema di retroilluminazione RGB, gestibile con un piccolo telecomando ad infrarossi. La cornice di design dello specchio, grazie alla sua forma appositamente studiata, integra la retroilluminazione a LED e ne amplifica e ottimizza la rifrazione.

Lo specchio è così funzionale, grazie alla luce solare I-light  e decorativo, grazie alle cornici in arredo e alla retroilluminazione RGB: la luce migliore per lo specchio da bagno.

Ovviamente, i due sistemi di luce sono indipendenti l’uno dall’altro.

La differenza rispetto agli altri specchi da bagno con luci in commercio

Gli specchi illuminati per il bagno Unica sono oggetti unici: unici perché fatti sempre su misura, unici perché ogni elemento è studiato per creare l’illuminazione perfetta sul viso. Gli specchi a lampadine (anche LED), gli specchi con inserti satinati retroilluminati, gli specchi con le strisce di piccoli punti led blu sui lati sono specchi  esclusivamente decorativi e non servono ad illuminare il viso in modo corretto.

Acquistare questi specchi significa sempre dover integrare l’illuminazione con faretti aggiuntivi, con un effetto che sarà comunque non soddisfacente:  mixando luci con CRI diversi ed intensità diverse e non posizionate correttamente, inevitabilmente il viso e la figura saranno illuminati in modo disomogeneo, con sfumature di luce che falsano il colore della pelle e con ombre che rendono difficile  trucco e rasatura.

Aggiungi commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *